martedì 26 novembre 2013

Vischio


Come Ruota o Spirale
gira l'Anno costante
Traspare nel Cielo, nei Prati
nelle chiome degli Antichi.
Si rinnova ad insegnare
il Prezioso di ogni istante.
Si rinnova nel mostrare
corrispondenze in divenire.



Buio è materno, Buio è potenziale,
Buio è calderone e principio della Spirale -
Buio che cova, Buio che cresce,
Buio che esplode nel Nuovo che nasce -
Buio che ospita in Silenzio, in nuce,
Buio che s'apre riportando la Luce.


Ed il Vischio
Figlio del Cielo, seme divino,
Figlio dei rami del Re Quercino
si fa custode dei giorni andati.


Presto il vecchio Ramo d'Oro danzerà nel Fuoco
perchè il Nuovo Vischio maturo è colto,
Figlio di Lampo e dal verde rigoglio.
Il Vischio, panacea, orfano dell'abbraccio della Terra
è cullato in bianchi teli
dal Popolo di bianche vesti.


Rilucono le Stelle, tra i Cieli di Foresta,
e così fremono le Foglie nei rami in attesa:
Vischio, primo germe di Sole, nasce
nel Freddo di dicembre, fratello del Buio
e notte feconda dell'Anno.



 (creata per la celebrazione della raccolta del Vischio - dicembre 2012)


(photo: http://www.levensgarden.com/2011/12/mistletoe.html)